Club Collezionisti Capsule
 ◄◄  ◄  ►►  ► 
LUGLIO 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
Cenate Sotto (BG)
Data :  14 luglio 2018
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Questo sito web usa i cookie

Cliccando su Approvo o continuando la navigazione nel sito acconsenti all’uso di questi cookies. Per saperne di piu'

Approvo

Incontro alla Tenuta Luisa

L’incontro, come reso noto nel sito e nel notiziario, si è svolto in due fasi: prima all’Istituto Agrario Brignoli a Gradisca d’Isonzo (GO) e poi alla Tenuta Luisa a Mariano del Friuli (GO).

 

Alle ore 9.00 ci siamo trovati con Paul Secco, organizzatore dell’evento, e con Marco Vecchi, nostro socio ed insegnante dell’Istituto. Oltre ai soci del Club hanno partecipato gli studenti del quarto e quinto anno di agraria ed enologia. Il preside ha esposto il progetto principale della scuola, cioè preparare i futuri agronomi ed enologi da collocare poi, con la loro esperienza, nel territorio.

Di seguito il Presidente del C.C.C., Pino Manieri, ha presentato ai presenti il nostro Club soffermandosi principalmente sulla passione per questo tipo di collezionismo.

È stata poi la volta di tre studenti, prossimi diplomati, che hanno presentato lo spumante da loro prodotto, l’Emopoli che come ben sapete è tappato con la capsula BGN 1.

Il nome “Emopoli” vuole essere una dedica al territorio e alla sua storia secolare: Emopoli poteva essere il nome di Gradisca d’Isonzo, in omaggio alla famiglia patrizia veneziana degli Emo che la governò durante il periodo della Serenissima (vedere www.web.goiss.it/emopoli).

 

Ci siamo poi trasferiti alla Tenuta Luisa e, dopo i saluti di rito, è iniziata la visita. Davide Luisa ci ha accompagnato nelle varie parti della cantina, ci ha raccontato le origini della sua famiglia e, passo dopo passo, ci ha spiegato ogni singolo particolare con una passione infinita.

 

Nata oltre 80 anni fa, quando Francesco Luisa, vedovo a soli 37 anni e con 6 figli da crescere, ebbe la lungimiranza e la grinta di acquistare 5 ettari di terra. Da qui inizia la storia dei Luisa di Corona, proseguita con Delciso, che subentrò al padre Francesco, e soprattutto con Eddi, che a soli 13 anni entrò con determinazione in azienda accanto al padre.

Ancora oggi, Eddi affianca i figli Michele e Davide; due generazioni a confronto che uniscono sapientemente tradizione e costante ricerca nell’innovazione, accomunate da un’unica filosofia: “il vino è pura emozione e proprio l’unione della famiglia e questo vortice di entusiasmo, coraggio, lungimiranza ha portato i Luisa a crescere negli anni, raggiungendo oggi 85 ettari di terreno vitato e oltre 350.000 bottiglie di produzione.

 

 “Svolgere il lavoro che piace é  una grande fortuna. Poterlo fare in un'azienda curata nei minimi dettagli, collocata nel verde di 130 ettari di terreno é per noi un incanto quotidiano. Vi aspettiamo, per condividere tutto questo insieme!”

 

Terminata la visita, siamo stati accolti, al piano superiore, da stuzzichini e dall’ottimo spumante Ribolla Gialla prodotto dall’Azienda.

Sono iniziati poi gli scambi tra noi collezionisti mentre le signore hanno fatto circolo fra di loro. In tutto sono stati presenti 28 soci, di cui uno nuovo. Non ci saremmo aspettati di meglio.

Per finire, quello che noi collezionisti aspettavamo, le due capsule nuove.

 

Il più vicino, 10 km., il più lontano, 530 km. Ciò dimostra che la distanza non è un impedimento a partecipare, basta averne voglia.

 

Un ringraziamento di cuore a tutta la famiglia Luisa per l’affettuosa accoglienza e la disponibilità dataci per lo svolgimento di questo magnifico incontro.